Salve a tutti, sono Andrea Laurino, nutrizionista di DM Nutrition, e oggi ho il piacere di condividere con voi tutto ciò che c’è da sapere sulla creatina.

Partiamo dalle basi: la creatina è un peptide composto da aminoacidi essenziali come arginina, glicina e metionina, che si accumula nei nostri muscoli.

Questa sostanza è fondamentale, soprattutto durante esercizi fisici di alta intensità, poiché il nostro muscolo scheletrico ha una limitata capacità di immagazzinare creatina.

Quando la creatina viene metabolizzata, stimola la produzione di una molecola cruciale per i processi metabolici, portando ad un incremento significativo di potenza e forza in specifici sport, soprattutto quando è integrata.

Creatina micronizzata e monoidrata

Ora, concentriamoci sui diversi tipi di creatina disponibili. Tra questi, la creatina monoidrata è la più nota, ma noi di DM Nutrition preferiamo la forma micronizzata, che è più solubile. Questa particolare caratteristica riduce il rischio di disturbi gastrointestinali, una preoccupazione comune con la forma monoidrata.

L’utilizzo della creatina varia in base allo sport praticato

In palestra, per esempio, si raccomanda l’uso della creatina per chi mira all’aumento della massa muscolare. Grazie alla sua natura osmotica, la creatina attira acqua all’interno delle cellule muscolari, favorendo processi anabolici che portano allo sviluppo di ulteriore massa muscolare. Tuttavia, è importante assumerla a lungo termine per sfruttarne appieno i benefici, soprattutto per migliorare le prestazioni in attività anaerobiche di breve durata.

Potenziali rischi della creatina

Passando ai potenziali rischi, siamo lieti di confermare che sono minimi, mentre i benefici sono considerevoli. Una volta che le scorte muscolari di creatina sono saturate, l’atleta sperimenta una pronta disponibilità energetica, migliorando notevolmente le prestazioni in attività di breve durata e ad alta intensità. Questo si traduce in un incremento di forza e, con il tempo, in un aumento della massa muscolare, grazie alla capacità della creatina di ridurre la fatica e di generare maggiore tensione meccanica.

È interessante notare che alcuni atleti, i cosiddetti “responders”, traggono maggiori benefici dall’integratore rispetto ad altri. Questa differenza si manifesta anche nel confronto tra uomini e donne, con alcune variazioni nelle risposte individuali.

Ecco a voi, un tour completo sul mondo della creatina. Se avete trovato interessante questo video, lasciate un like, un commento e iscrivetevi al canale. Nel prossimo episodio, approfondiremo i multivitaminici e come l’alimentazione possa coprire tutti i nutrienti necessari per il nostro benessere fisico.

Non stavi lasciando il carrello così, vero?

Inserisci i tuoi dettagli qui sotto per salvare il tuo carrello per dopo. Chissà, forse ti invieremo anche un dolce codice sconto :)